ASTA 245 NOVEMBRE 2022 MEMORIAL TITO BRIGHI DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA - I

N. 45

RITRATTO DI MARINA SEVERINI DI GINO SEVERINI, 1904 ca.

GINO SEVERINI
(Cortona 1883 - Parigi 1966)

Ritratto di Marina Severini, 1904 ca.
Olio su tela, cm. 36 x 45,5
Siglato in basso a sinistra
In cornice

PROVENIENZA
Collezione Russo, Roma
Già Collezione Tagliareni, Roma
Collezione privata, Roma

PUBBLICAZIONI
F. Bellonzi, T. Fiori, Archivi del Divisionismo, Roma 1969, Vol. II, tav. 2738
Piero Pacini, 1973, p. 49, tav. 12
D. Fonti, Gino Severini Catalogo ragionato, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1988, p. 77, tav. 22.

CONDIZIONI DEL DIPINTO
Rintelo novecentesco. Tela leggermente sagomata con craquelure in alcuni punti
L'opera fu donata da Gino Severini alla sorella Marina Severini in Tagliareni e da quest'ultima acquistata dall'attuale proprietà nel 1969. L'opera è accompagnata dalla copia della lettera di donazione da parte di Gino Severini alla sorella Marina Severini

Dichiarazione di autenticità e provenienza di Marina Severini, in data 12 novembre 1969

Autentica su foto dell'Archivio Severini

Gino Severini nasce a Cortona nel 1883 e all’età di 16 anni giunge a Roma in cerca di fortuna. Poco tempo dopo conosce Umberto Boccioni e con lui frequenta lo studio di Giacomo Balla che lo avvia alla pittura divisionista, che approfondirà in seguito a Parigi a partire dal 1906.
Il ritratto di Marina Severini si colloca proprio in questo periodo di formazione.

Dal Catalogo Generale: ‘È forse uno dei primi ritratti ad olio (raffigura la sorella dell’artista), realizzator probabilmente durante uno dei soggiorni estivi dell’artista presso i genitori. Rivela un Severini già sperimentatore, negli accostamenti cromatici squillanti e di sapore quasi fauve.’
€ 15.000 / 25.000
Stima
€ 12.000
Base d'asta