N. 93  

DIPINTO INTERNO DI ANTONIO DONGHI


ANTONIO DONGHI
(Roma 1897 - 1963)

Interno, 1922
Olio su tela, cm. 60 x 40
Firma e data in basso a destra

PROVENIENZA
Collezione privata, Roma

'I dipinti finora noti di questa fase di formazione sono una ventina (..). Si tratta di quadri in cui l'artista mette a punto il suo repertorio - interni, ritratti, nature morte, vedute romane - e allo stesso tempo studia la composizione e le luci. Alcuni utili elementi di confronto, per quanto riguarda il trattamento del colore e delle luci, possono venire da dipinti come La fontana dei cavalli marini e Fontana di Trevi, dove i passaggi tra una tonalitą e l'altra tendono ad ammorbidirsi lasciando tuttavia in evidenza dei risalti di luce 'a corpo', quasi un estremo retaggio della tradizione ottocentesca, che presto saranno definitivamente abbandonati. (..) l'atmosfera del dipinto, con la sua silenziosa descrizione degli oggetti, anticipa dipinti come La scala, dove tuttavia, si avverte in modo pił preciso, la determinante influenza di Casorati. Donghi cercava, in questi primi dipinti, una definizione nuova per temi tradizionali, come la veduta o gli interni, sperimentano soluzioni originali sul piano compositivo e nell'inquadratura.
Valerio Rivosecchi

Autentica su foto dell'Archivio della Scuola Romana, in data 15/03/2003


mar 24 Novembre 2020
Orari Asta

da venerdì 20 a lunedì 23 novembre 2020
Orario continuato: 10.00/20.00
Stima
EUR 8.000 / 12.000

Scroll Down
Back to the Top