151
GIAMBATTISTA CROSATO, att. a
(Venezia 1686 - 1758)

La Regina Tomiri riceve la testa di Ciro
Olio su tela, cm. 63 x 107,5
Etichetta con iscrizione 'Metropolitan Museum of Manila Salomè Giambattista Crosato’, al retro

Provenienza
Collezione privata, Treviso

Il dipinto, sulla base di un vecchio cartiglio presente al retro, proviene dal Metropolitan Museum di Manila con la seguente descrizione: 'Salomè Giambattista Crosato'. Il tema in realtà è riconducibile all'evento della regina Tomiri che vittoriosa riceve la testa di Ciro. L'opera trae spunto dal medesimo soggetto realizzato da Peter Paul Rubens tra il 1618 ed il 1619, custodito a Boston, Museum of Fine Arts. Considerando che la scena nella tela qui presentata appare riflessa rispetto al dipinto di Rubens, è plausibile che l'artista si sia servito di una incisione per trarne lo spunto. A riguardo si può citare un incisione di Francois Ragot, artista vissuto nel XVII secolo. Il dipinto, come è evidente, non si può ritenere una vera e propria copia in quanto presenta notevoli differenze, rispetto all’opera di Rubens, apportate soprattutto nella porzione sinistra dove vi è il folto gruppo di astanti. Quindi alla personalità pittorica che ne emerge si aggiunge anche una rielaborazione dell’episodio attraverso sostanziali varianti riconducibili all’inserimento di ulteriori figure. Tra queste spicca il bellissimo armigero visto da tergo in primo piano sulla sinistra della scena

Rintelo novecentesco. Punti di restauro integrativi sparsi, piccole zone di restauri pittorici sparsi sugli abiti dei personaggi

Cornice in legno dorato e intagliato a a foglie e cartigli con bordi a palmette, del XVIII secolo (ridoratura e mancanze)

€ 4000-6000