292
GALILEO CHINI
(Firenze 1873 - 1956)

Senza titolo, 1910/1915
Vaso in maiolica a lustro con decoro vegetale e conchiglie, cm 37 x 22
Marcata 'Mugello 2043', simbolo con grata, sotto la base

PROVENIENZA
illustre collezione privata, Roma

Galileo Chini figura eclettica, usa tutti gli ingredienti che hanno fatto grande l‘arte toscana, unisce il sapiente uso delle tecniche vasare al grande fiume dell’arte liberty e poi secessionista. Il suo percorso non tocca i temi delle avanguardie futuriste, ma piuttosto si unisce al racconto divisionista di Previati.
Proprio l‘idea di raccontare e decorare nella sua eccezione positiva, lo portano in Oriente nel Siam, anche qui coglie molti spunti per le sue ceramiche.
Il vaso qui presentato raccoglie le raffinate decorazioni orientali con le tecniche a lustro, tecnica spagnola, ma grandemente adottata nel rinascimento Toscano

€ 6000-8000